Marina a gonfie vele, superato il S.Croce 3-1

MARINA di RAGUSA: Di Carlo, Carnemolla, Immesi, Bello, Vindigni, Capozucchi, D’Agosta (Baldeh 15’st), Sangarè, Maiorana (Arena N. 24st), Arena D. (Pellegrino 40’st), Arena A. A disp.: Barbera, Belluardo, Pellegrino, Chiazzese, Oro, Bettabghor, Iozzia, Baldeh, Arena N. All. Utro

SANTA CROCE: Cavone, Tomaino (Distefano 15’st), Ascia, Evola, Ravalli, Morales, Dii Rosa, Fiore, Nassi, Leone (Iapichino 30’st), Scerra. A disp.: Salerno, Distefano, Iapichino, Hoxhaj, Iurato, Nicosia, PARISI, Silva. All. Lucenti

ARBITRO: Torreggiani (Civitavecchia), Di Paola e Testai

NOTE: Un centinaio gli spettatori, terreno di gioco allentato dalla pioggia di ieri AMMONITI: Arena D., Vindigni, Sangarè (M) – Ascia (SC) ESPULSI: Fiore (SC)

Formazioni entrambe rimaneggiate tra squalifiche ed infortuni, Marina e Santa Croce si sono affrontate davanti ad un pubblico numeroso, con una buona presenza ospite. Giornata soleggiata e terreno di gioco leggermente allentato. Dopo appena due minuti primo calcio d’angolo per i padroni di casa ma nulla di fatto. Dopo 12 minuti errore del centrocampo camarinense e ripartenza in contropiede del Marina con Maiorana che incredibilmente sbaglia il passaggio su Daniele Arena che si sarebbe trovato solo davanti Cavone. Al 22esimo fallo di mano in area di Carnemolla e per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto Leone che spiazza Di Carlo: 0-1.alla mezz’ora è il Santa Croce a chiedere il calcio di rigore per fallo su D’Agosta. Al 32esimo Ravalli commette fallo in area su Daniele Arena. Dal dischetto D’Agosta non perona, nonostante Cavone avesse intuito la traiettoria. Al minuto 43 la situazione si ribalta. Maiorana entra in area dal lato corto e mette al centro per Daniele Arena che dribbla due avversari e tira in porta, Cavone devia sul palo e sotto porta ribadisce in rete Alessandro Arena: 2-1. Termina così il primo tempo con il Marina meritatamente in vantaggio. La ripresa inizia ancora con il Marina in attacco. Al minuto 8 del secondo tempo corner di D’Agosta per la testa di Maiorana e Cavone fa il miracolo in angolo. Al 22esimo Daniele Arena tira dai 25 metri colpendo in pieno l’incrocio dei pali. Al minuto 39 errore di Distefano che favorisce Nicola Arena che entrato in area dribbla Cavone che con il richiamo del piede ferma l’attaccante del Marina. Un minuto dopo Baldeh in contropiede supera Cavone e ribadisce in rete, si va sul 3-1.