L’ASD Marina di Ragusa saluta un 2018 ricco di trofei

L’ASD MARINA DI RAGUSA CHIUDE UN 2018 FANTASTICO E RICCO DI SUCCESSI DENTRO E FUORI IL CAMPO DA GIOCO. SUCCESSI MATURATI DOPO UNA ATTENTA PROGRAMMAZIONE AD OPERA DI UNA DIRIGENZA CHE HA SEMPRE VALUTATO LE SCELTE FACENDO I GIUSTI PASSI, SENZA STRAFARE. OGGI I RISULTATI PARLANO CHIARO

Sarà un anno solare indimenticabile per la società della frazione balneare di Ragusa. Un 2018 durante il quale sono arrivati una serie di trofei frutto di tanta programmazione e di tanto lavoro. Una serie di successi certamente non preventivati prima della loro conquista, ma certamente messi in conto. Ma andiamo con ordine. Nel mese di marzo, con qualche giornata di anticipo, la matematica certezza della vittoria del campionato di Promozione girone D. Un cammino che ha visto il Marina di Ragusa protagonista del torneo già dopo la seconda giornata (la prima pareggiò in casa del Santa Croce 2-2). Da lì in poi una serie di successi che suggellarono la vittoria finale. Nella primavera la conquista a Palermo (campo neutro) della prima Coppa Italia di categoria nella storia di questa società. Contro il Real Rometta la squadra di Utro conquista il secondo trofeo della stagione a conferma del fatto che la squadra fosse stata costruita per il raggiungimento di qualche obiettivo. In estate gli altri trofei: Coppa Disciplina, Premio Awards stagione 2018 e Premio Speciale USSI 2018. Riconoscimenti che fanno di questa società un modello per il calcio siciliano dilettantistico. In estate poi con l’allargamento della pianta dirigenziale, l’ASD Marina di Ragusa vuole dare una impronta ancora più stabile per il futuro calcistico. L’arrivo del DS Cesare Sorbo fa aumentare il grado di competenza calcistica, mette sul fronte atletico, l’arrivo di Saro Marangio ha completato un Staff Tecnico già molto competente ed importante. Insomma il Marina di Ragusa saluta il 2018 con tanto di sorriso e con la consapevolezza che tutto ciò che è stato fatto quest’anno è solo una parte della storia di questa società, l’inizio.