Ascia decapita il Leone ipnotizzato da Polessi

La differenza l´hanno fatta i due capocannonieri del girone, entrambi in campo. Da un lato Leone, che al 30´ del primo tempo si è fatto ipnotizzare da Polessi che ha mandato in angolo il rigore concesso per atterramento di Di Pasquale e Davide Ascia, 17 gol in stagione, che a 10´ dal termine ha approfittato dell´unico errore commesso dalla difesa ragusana per trafiggere l´incolpevole Sisino. Il Marina di Ragusa (foto) ha giocato bene ed ha avuto il torto di non concretizzare le occasioni create nel corso dei 90´ pagando a caro prezzo uno dei pochi affondo degli ospiti.

Scudera è stato il più attivo tra i gelesi creando un paio di occasioni nel primo tempo al 6´ e al 12´. Al 30´ l´episodio che poteva cambiare la gara su lancio di Strada per Di Pasquale fermato fallosamente in area. Il tiro dal dischetto non va. Al 31´ ancora Leone che tira dalla sinistra, la difesa sventa. Al 12´ i Marina ha una ghiotta occasione con tre uomini liberi in area ma l´azione sfuma. Al 21´ viene espulso Giarratana per doppia ammonizione e si pensa ad una Marina facilitato nella sua offensiva. Arriva invece la doccia fredda di Ascia per una sconfitta immeritata e l´interruzione per i “marinari” della striscia positiva.

Forza Leone sei sempre il Re

#noicicrediamoancora